“Harps” e gli Esopianeti

Lo spettrografo HARPS di 3,6 metri, sviluppato dall’Università di Ginevra e istallato su un telescopio cileno ha permesso ultimamente la scoperta di circa 32 nuovi pianeti extrasolari, consolidando la sua fama di cacciatore “instancabile” di nuovi pianeti importanti. Questo risultato aumenta anche il numero di pianeti di massa nota del 30%. Nel corso degli ultimi cinque anni HARPS ha individuato più di 75 dei circa 400 pianeti extrasolari vicini (si fa per dire) alla nostra stella.

Leggi ancora